APPUNTI PER UNA MOSTRA esposta nel febbraio del 2013 alla Biblioteca G. Tartarotti di Rovereto. Dipinti,Libri D’Artista e Poesie di Guido da Montefiore

Autoritratto. Acquerello di  Laura Pitscheider, poesia di  Guido da Montefiore
Acquerello di Laura Pitscheider,
    poesia  Guido da Montefiore

 AUTORITRATTO

Al filo del tempo

ciascuno appende

un bel lenzuolo bianco

lo schermo su cui proietta

il film della sua vita

in bianco e nero

o a colori

secondo fortuna

Esposizione di una mostra di Laura Pitscheider alla Biblioteca Civica G.Tartarotti di Rovereto, che ha per titolo “SASSO. SILENZIO.TEMPO. La poesia della materia

Saranno presentati Libri d’Artista,disegni,acquerelli e 6 riproduzioni fotografiche su tela,con interventi a mano. Un’opera di metamorfosi e una personale riflessione sulla materia, quella operata da Laura Pitscheider, in cui la poesia ”SASSO”, di Guido da Montefiore, diventa un Libro d’Artista.

Lo sguardo veggente del poeta apre porte misteriose ed evoca, non un essere altrove, ma un essere lì, proprio lì dove si nascondono i miracoli della conoscenza. Questo il vero il prodigio della poesia, non immergerci nell’irreale, ma cogliere la realtà che vibra in tutte le cose che ci circondano e attendono solo di essere svelate

Sono 19 pagine delicatamente riempite da disegni a matita,carboncino,inchiostri e oro, per indagare in una materia viva che si genera, rigenera e si trasforma conducendoci nella “materia oscura” tanto amata e benedetta da Tehilard de Chardin.

Laura Pitscheider,abbandona temporaneamente il colore e torna a declinare in bianco e nero gli impasti misteriosi della materia. L’artista , che sin dagli inizi della sua professione, ha scelto d’impegnarsi in un’ investigazione tra parola, pittura e suono, come si è potuto vedere anche nella mostra Antologica nel 1999, intitolata “Un Segno,Un Suono,Un Sogno”,( voluta, nelle Sale Espositive del Chiostro di Voltorre dalla Provincia di Varese) continua qui, con coerenza,un altro tratto del suo percorso. Molteplici sono stati i modi espressivi utilizzati in questi anni: disegno, pittura,incisione,fotografia,installazioni.

Nella mostra che verrà presentata alla Biblioteca Civica G.Tartarotti di Rovereto, l’attenzione si concentra sulla parola, la materia e il segno. Perché se è vero che i colori sono l’anima della forma e le parole sono il corpo del suono, il nero è una vibrazione silenziosa ( la pausa della musica) che rende possibile l’unione tra parola e pittura generando una fusione musicale.

Nella mostra vi saranno anche alcuni “Libri d’Artista” che sono già stati presentati alla V Biennale del “Libro d’Artista” della Città di Cassino nel 2007. Teniamo a sottolineare che il lavoro di Laura Pitscheider è quasi interamente dedicato alla poesia, e nel 1998, in occasione di una sua esposizione personale, al Parlamento Europeo di Strasburgo, dedicata al poeta Yvan Goll, definito “il poeta dei 5 Continenti” ha ricevuto la “Temoignage d’Honneur” della Unione Europea Critici d’Arte. Nel riflettere sulla poesia “SASSO “ di Guido da Montefiore l’artista scrive: …” E non posso non pensare allo sguardo contemplativo e penetrante di Teillard de Chardin davanti al mistero della materia…  Miracolosa la poesia, miracoloso lo sguardo del poeta, che sa attraversare la forma, senza scomporla, restituendoci il senso di un tempo metafisico che ” lavora” nel buio, nel silenzio…”  

  • P1010367OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...